Se il Sesto Senso ti urla di arretrare, di fermarti… Dovresti farlo.
Se il Sesto Senso di spinge in una direzione, perché ostinarci nell’arretrare?
Se il Sesto Senso cerca di proteggerti, perché mai non consentirgli di farlo?
Eppure non ascoltiamo, neppure noi stessi.
Eppure non ci permettiamo di credere e vedere. Eppure non ci fidiamo.
Ed è di noi, che non ci fidiamo, tradendoci.
Ci tradiamo ogni volta che non ci fidiamo di noi.
Con ogni sussurro dell’anima che ignoriamo. Con ogni bugia che ci raccontiamo.
Con gli occhi chiusi che ostentiamo.
Con la paura di sbagliare, con l’inamovibile follia di chi non compie passi.
E continuiamo a sbagliare, e continuiamo ad ignorare le preghiere di chi vuole salvarci.
E siamo qui, terremotati da una vita piena di scossoni ed errori. E siamo qui, gelati, bloccati.
Persi in noi, sordi a noi.
Spenti.
Se il Sesto Senso ti manda segnali, fidati, lui ha già capito tutto prima di te. Ascoltalo, lo ringrazierai.